domenica 13 gennaio 2013

LA STAFFETTA DEI BLOG. La carta per acquerello.

Ogni 15 del mese i bloggers che partecipano alla Staffetta dei Blog scrivono di uno stesso argomento e il tema di questo mese mi permette di parlare di un elemento essenziale per ogni acquarellista, ovvero la carta. 

La carta è, insieme ai colori e ai pennelli, materiale fondamentale per ottenere un risultato di qualità. I tipi di carta per artisti esistenti differiscono per composizione, tecnica di produzione, grammatura, superficie, pressatura.

Ci sono moltissime cartiere industriali che offrono infiniti tipi di carta, ma esistono anche meravigliose carte fatte a mano in qualche cartiera artigianale. 


Vari tipi di carta.
La carta può essere composta da un solo elemento, cotone, cellulosa, riso, ecc., ma anche mista, per esempio cellulosa e cotone. La carta migliore per le tecniche bagnate è quella 100% cotone, perché la sua fibra resiste molto bene al contatto con l’acqua. La qualità di queste carte è decisamente ottima e non ingiallisce con il tempo. 

Con grammatura si intende lo spessore della carta al metro quadro, e si può arrivare fino a veri e propri cartoncini, di 600 e passa grammi. Adoro questi cartoncini perché permettono di dipingere su superfici vaste utilizzando velature e colore senza che la carta si imbarchi, e quindi si possono realizzare opere molto grandi, cosa rara per i dipinti ad acquerello.

Opere realizzate con carta 100% cotone Arches, 600 g/mq, 70x100cm.

La superficie può essere ruvida (non pressata), fine o semiruvida (pressata a freddo) o satinata (pressata a caldo). L’artista sceglie un tipo piuttosto che l’altro in base alla tecnica che utilizza. 
Ma è anche la carta a scegliere l’artista. Io sono stata scelta da quella ruvida, che è la mia carta da sempre. Mi piace la sua capacità unica di trattenere il colore, di fare depositare i pigmenti sul fondo dei piccoli avvallamenti, permettendo di creare velature molto vibranti su cui la luce possa giocare.


Provini su carta 100% cotone a grana grossa e fina.
E voi quale preferite?
Ci diamo appuntamento al 15 febbraio con il prossimo post della Staffetta, 
e ora andiamo a leggere cosa hanno scritto gli altri partecipanti.
Buona lettura.

My excuses to non-italian readers: this post blog is at the moment available only in Italian. Thanks.


Mamma Avvocato- www.mammavvocato.blogspot.it 
simona elle - http://www.simonaelle.com/search/label/Staffetta%20tra%20blog
Cinzia Diodati - www.beforeandafterhs.blogspot.it
Francesca Lancisi, Original Watercolour Paintings - http://www.francescalancisi.blogspot.com
Monica Viaggi e Baci - http://viaggiebaci.wordpress.com
Alessia scrap & craft - www.4blog.info/school
Monica e lo Scrapbooking -http://monicc.wordpress.com/category/di-blog-in-blog/
Mammerri www.mammerri.com
Federica Venturelli -Ventuone-  http://micioabordo.blogspot.com
Federica MammaMoglieDonna http://mammamogliedonna.blogspot.it/
fiori e vecchie pezze - http://fiorievecchiepezze.wordpress.com
Idea Mamma - www.ideamamma.it
Il Pampano - http://ilpampano-designbimbi.blogspot.it/search/label/di%20blog%20in%20blog
Diariomagicaavventura: http://lamiadolcebambina.blogspot.it/search/label/staffetta%20di%20blog%20in%20blog
Home sweet home www.homesweethome00.blogspot.com
Il sapore del sole www.ilsaporedelsole.it
MadreCreativa http://madrecreativa.blogspot.it/
Cristina http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/search/label/Staffetta%20di%20blog%20in%20blog
Pattibum http://pattibum.wordpress.com
The Family Company - http://familyco.wordpress.com/
Gaia racconta - http://gaia-racconta.blogspot.it/
Samanta Giambarresi - http://samantagiambarresi.wordpress.com/
Design Therapy - http://www.designtherapy.it/
La Diva delle Curve http://www.divadellecurve.com
Io mi piaccio http://iomipiaccio.blogspot.it
Elegraf http://elegraf77.blogspot.it/search/label/Di%20Blog%20in%20Blog
Giorgia di Priorità e Passioni : http://prioritaepassioni.blogspot.it/
Il mondo di Cì: http://ilmondodici.blogspot.it/
Monica: www.duemoritravelblog.com
GeGe Mastucola: http://gegemastucola.wordpress.com/category/staffetta-di-blog-in-blog/
Palmy di Learning is experience http://laproffa.blogspot.it/search/label/di%20blog%20in%20blog
Daria di GocceD'aria: http://www.goccedaria.it/tag/goccedaria/staffetta%20blog.html
Vivere a piedi nudi http://vivereapiedinudi.blogspot.it/search/label/di%20blog%20in%20blog
Passe-partout  http://partoutml.blogspot.it/search?q=staffetta+di+blog+in+blog&max-results=20&by-date=true
Giusi Tandoi: http://www.emotionsmamy.blogspot.com
Gina Barilla: http://ginabarilla.blogspot.it
Ferengi in Bruxelles http://ferengibruxelles.wordpress.com/
Uberti Debora http://crescereduegemelli-debora.blogspot.it
Michela Palatucci http://www.home-trotter.blogspot.it
Mammamanager http://mammamanager.altervista.org
Olga Picara http://www.hobbyimpara.blogspot.it/search/label/dibloginblog
Mammefaidate http://www.mammefaidate.blogspot.it/search/label/Di%20blog%20in%20blog
Bodò. Mamme con il jolly http://www.bbodo.it/tag/di-blog-in-blog/
Accidentaccio http://accidentaccio.blogspot.com
Illustrando un Sogno: http://silviomacca.blogspot.it/search/label/Di%20Blog%20in%20Blog%20-%20Staffetta
Conlemaninel Sacher: www.conlemaninelsacher.blogspot.it 

27 commenti:

  1. Sapevo che il tuo post non mi avrebbe delusa! Adoro l'ultimo collage, quei colori trasparenti e l'effetto materico della carta mi commuovono!

    RispondiElimina
  2. I tuoi lavori sono bellissimi ed il post molto interessante.Complimenti!

    RispondiElimina
  3. Pura poesia e i tuoi provini... splendidi!

    RispondiElimina
  4. Bella l'espressione "la carta che sceglie l'artista!"

    RispondiElimina
  5. Mi piace l'idea che è il materiale a scegliere l'artista che se ne fa catturare. Idea da sviluppare. Grazie. Ciao Francesca :)

    RispondiElimina
  6. io mi farei un bel quadro coi provini: sarò strana? ;) (bravissima!)

    RispondiElimina
  7. E' proprio vero che l'opera d'arte inizia dalla scelta dei materiali.

    RispondiElimina
  8. Questo post mi fa venire volgia di dipingere! La mia interpretazione del tema è completamente diversa... è il bello della staffetta!

    RispondiElimina
  9. Carta ruvida tutta la vita!!! ;-)

    RispondiElimina
  10. Ci voleva qualcuno che spiegasse così bene di che stiamo parlando... ciao piacere di averti conosciuta.

    RispondiElimina
  11. Che sogno...adoro la carta per acquerello, peccato sia un po' costosa vero? :) Ti seguo!

    RispondiElimina
  12. Ruvida anche io. A volte sono in giro, entro in una cartoleria e me ne compro un blocchetto e i carboncini. Quasi mai ho poi il tempo di usarli, di fermarmi a disegnare come vorrei, ma averli con me quando sono lontana da casa mi fa piacere...
    Che bello questo post, complimenti.

    RispondiElimina
  13. Ruvida senza dubbio! Vorrei tanto saper dipingere

    RispondiElimina
  14. Mi scelgono carte di ogni tipo, vivo in un mondo di carta! Per gli acquerelli la ruvida, così il colore può giocare. Ho una storia d'amore infinita con la carta, di tutti i tipi! Ora che ti ho scoperta mi affretto a seguirti!
    A presto
    Bellalullo

    RispondiElimina
  15. Post molto istruttivo, anch'io adoro la carta in ogni sua forma e a volte (è vero!) è lei che sceglie! mi sono piaciuti in particolar modo i dettagli di carta che hai mostrato! Cinzia

    RispondiElimina
  16. Purtroppo sono davvero una capra a disegnare... per cui gongolo a guardare tutti i vostri bellissimi blog e le vostre meravigliose creazioni. Da vera inesperta, trovo che la carta ruvida racconti mille storie... e tutte con sfumature da amare. A presto Francesca!

    RispondiElimina
  17. Mi associo a Valentina, anch'io sono una capra a disegnare, nonostante il mio lavoro, però faccio tesoro dei tuoi suggerimenti. Ciao

    RispondiElimina
  18. Che bello, Francesca, ghrazie per questo bellissimo articolo! Un abbraccio, A&F

    RispondiElimina
  19. Interessante... non sapevo che la carta arrivasse ad una grammatura così elevata... c'è sempre da imparare

    RispondiElimina
  20. l'acquerello mi affascina molto come tecnica, su qualunque carta! e che bei colori

    RispondiElimina
  21. ...appena rientrata dopo aver comperato nuovi colori acquarello...mi metto a leggere i nuovi post...e guarda dove capito..
    sarà un segno ;-) bellissimo post! e bellissimi i tuoi lavori! ti seguirò sicuramente ;-)
    complimenti!!

    RispondiElimina
  22. Anch'io per disegnare preferisco la carta ruvida, mi sembra che dia una maggiore consistenza.. Interessante il tuo post e belli i lavori..persino i provini hanno quel certo non so che che cattura lo sguardo. Buona serata. Cris

    RispondiElimina
  23. che meraviglia questo blog!!!!hai una mano leggera e delicata come ali di farfalla!

    RispondiElimina
  24. Ieri non ce l'ho fatta, ma oggi vorrei ringraziare di cuore
    tutti per i tanti commenti e per le belle parole che avete speso.
    Mi fa molto piacere che abbiate apprezzato i provini,
    anche secondo me hanno una freschezza che li rende particolari.
    grazie anche perchè con i vostri post avete messo in luce aspetti
    ai quali non avevo pensato e che mi hanno interessata molto!
    Alla prossima staffetta!

    RispondiElimina
  25. Eppoi:
    la carta per acquerello è un po' costosa in effetti,
    ma ce ne sono di vari tipi e si può cominciare a sperimentare da quelli un po' più economici
    (ma non troppo!).
    E sarà la carta a scegliere voi (si, questo è un argomento da approfondire!)
    E infine:
    nessuno è una capra, con i materiali giusti si possono ottenere degli ottimi risultati, non demordete!
    Grazie ancora per la partecipazione! :)

    RispondiElimina
  26. Molto emozionante il tuo post, la carta ruvida che ti sceglie e gli acquerelli che hanno sempre il loro fascino!complimenti!:-)

    RispondiElimina

E' sempre un piacere ricevere commenti, grazie!
It's always a pleasure to read your comments, thanks!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...